Hotel California – un inedito tutto da scoprire e amare

Hello everybody! Oggi un alto appuntamento con la rubrica “talk about.. books

Oggi vi parlerò di un inedito che l’autrice ha avuto il piacere di inviarmi in formato pdf/ebook per poterlo leggere in anteprima e per potervene parlare sul blog prima del “grande giorno” (l’uscita del romanzo).
Quando uscirà vi farò sapere dove potete acquistarlo sia cartaceo che in ebook! 

L’immagine che vedete su è la copertina del libro, la quale mi ha affascinato molto sia per la molteplicità di videocassette, cassette e riviste raffigurati sopra sia per il disordine/ordine che regna in tutta la copertina. Infatti notiamo subito che un sacco di particolari ci catturano la vista, vecchie videocassette e riviste che sembrano molto antiquate. 

Hotel California – storia di una paranoia  è il titolo (e senza spoilerare niente) vi dico solo che per tutto il libro non si capisce il perchè della scelta del titolo e non si capisce la trama ma nonostante ciò il libro ti cattura finchè non si finisce di leggerlo in meno di 3 giorni. L’autrice è Dalila Porta, altre informazioni si avranno più avanti. 

Il libro si divide in capitoli i quali portano come titoletto il nome del personaggio attraverso il quale vediamo la scena, infatti ogni capitolo cambia punto di vista e ognuno  vengono narrati avvenimenti , passati o presenti, visti con occhi diversi e interpretati con animo e cuore diverso. Il libro mi ha affascinato molto anche perchè entriamo in contatto con diversi stati d’animo, diverse paure, diverse esperienze che accompagnano lettore e protagonista verso una crescita personale. 

Vediamo nel dettaglio i vari personaggi, a cosa si ispirano e chi sono!

Se siete amanti della musica allora questo libro fa per voi, perchè i nomi e le personalità dei protagonisti e coprotagonisti si ispirano a canzoni e cantanti come Annie di M Jackson, Papercut dei Linkin Park, California di Hotel California. (dal quale prende il titolo il libro) 

Protagonista è California, ragazza italiana che viaggia per il mondo il cerca di un posto dove stare, un luogo che l’appassioni e le faccia venir voglia di mettere lì radici. Forse l’ha trovato, a Coimbra, località del Portogallo dove per ora vive e cerca di andar avanti con lavoretti. Uno dei suoi passatempi preferiti? girovagare per il campus di Coimbra in cerca di qualcosa di interessante da fotografare ed è per questo che un giorno si imbatte in Papercut un ragazzo (anche lui italiano) normale o con qualche scheletro nell’armadio? questo sta a voi scoprirlo! andate a leggere il romanzo o iniziate in countdown per i giorni che mancano all’uscita!

Annie, piccola e tenera Annie ragazzina di soli 9 anni che deve affrontare una madre che tale non sembra e Loro che non la lasciano mai in pace. Ma chi sono ? e soprattutto cosa vogliono? 

Questi erano i protagonisti del libro i quali sono affiancati da Johanna e Arthur, domestici della famiglia di Papercut. Annabelle e Robert, genitori di Papercut e Annie.  Marcello, Ivete, Bep amici di California, e vari altri personaggi che fanno da contorno ad una storia intrigante e ingarbugliata, tutta da scoprire. 

Chi è Dalila Porta? è la nostra autrice, la quale ha scritto altri romanzi che potete trovare su amazon ( i link ve li lascio alla fine) sotto forma di ebook ad un prezzo bassissimo. 

Nata a Napoli nell’estate del 1989, qualificata in traduttologia, scrive articoli di geopolitica per la rivista online Il Tempo La Storia. Le sue passioni sono i libri, i viaggi e la fotografia.

Trama del libro (sintetica per non spoilerare niente)

California si trova al campus di Coimbra ed qui che incontra Papercut, il quale la scambia per una sua visione e non le da retta, nel frattempo Papercut vive nella paranoia, anche lui inseguito nei suoi sogni da Loro, i quali diventano dei sogni ad occhi aperti che lo inseguono ovunque.
Annie, sorella maggiore di Papercut tormentata da Loro fin da bambina viene allontanata dalla mamma e creduta morta da Papercut (dietro Annie vi è tutta una storia che non posso raccontarvi, vi racconterei tutto il libro) 

Vi lascio per comprendere al meglio il libro alcune domande:

Riuscirà California a trovare casa in qualche luogo sperduto del mondo? e qualcuno con il quale condividere la sua vita e tutto? Scopriremo noi chi sono Loro e che cosa vogliono? e Papercut scoprirà mai la verità? e Annabelle e Robert?

Il libro è fenomenale, vi rapisce. Ve lo consiglio vivamente.

 

 

Dove poter acquistare gli altri libri dell’autrice —->

Walnut tree walk
e
Morango, l’altra faccia dei lunatici

 

Annunci

Crostata alla nutella – Ricetta

Hello everybody!

Oggi sul blog voglio farvi vedere una crostata che ho fatto ieri e che già è finita! 😉 per deliziare il palato delle mie nipotine ma anche quello dei grandi.

Ho deciso di non utilizzare la marmellata come nelle normali crostate o come specifica la ricetta originale della “crostata della nonna”, ma di utilizzare la nutella per mettere d’accordo i gusti di tutti, dei grandi e dei piccini.

Vediamo insieme la ricetta che ho provato io e poi vi dirò i vari procedimenti e degli accorgimenti per rendere la ricetta migliore.

Ingredienti:

(per uno stampo da 22 cm di diametro)

300g di farina di tipo 00

150g di burro dal frigorifero

150g di zucchero

1 uovo

1 pizzico di sale

1 pizzico di lievito di birra

500g di nutella (per farcire)

Procedimento:
In primis bisogna preparare la pasta frolla, che è l’ingrediente base per la riuscita della crostata! 😉 ho mescolato insieme prima lo zucchero con il burro, dopo aver amalgamato i due ingredienti ho unito l’uovo, la farina e prima di mescolare il tutto ho aggiunto il pizzico di sale e il pizzico di lievito. Dopo avere ottenuto un composto omogeneo l’ho lasciato riposare in frigo per circa 30 minuti avvolgendolo per bene in un panno pulito e asciutto.

ALCUNI ACCORGIMENTI —> Dopo aver rimosso dal frigo la pasta, dopo essere passati 30 minuti circa, mi sono accorta lavorando la pasta era troppo burrosa, il mio consiglio quindi è di mettere meno burro o se vi viene lo stesso troppo burrosa e non riuscite bene a lavorare la base della nostra crostata non vi scoraggiate, il mio consiglio è di cospargere il tavolo da lavoro di farina 00 in modo che la pasta ne assorba un altro pò (quella che basta a mio avviso) ed in più non vi si appiccica la pasta al tavolo e non si rovina.

Dopo che la pasta è pronta fate una grande palla e spianatela con il mattarello e posizionate la base della crostata sulla teglia, imburrata precedentemente ( per far si che la pasta non si attacchi alla teglia! ) dopo di che togliete la pasta in eccesso perchè ci servirà per ricreare una copertura superiore per la nostra crostata.

Io ho fatto sì che superiormente la crostata venisse ricoperta di coniglietti, ma voi potete scegliere qualsiasi tipo di formina, o potete optare per una presentazione classica e ricreare delle semplici strisce di pasta da andare a disporre a rete sulla crema.

Dopo aver ricreato la base possiamo spalmare con un cucchiaio la nutella in modo da ricoprire tutta la superficie per circa 1cm , in modo che la nutella dopo la cottura si mantenga morbida e non diventi dura. Infine posizioniamo le forme che abbiamo ricreato con la pasta rimanete sopra la nutella livellata.

La crostata va cotta, per ottenere un’ottima e gustosta crostata, con il forno preriscaldato a 180° per circa 10 minuti con della carta di alluminio di sopra a mo di  coperchio e poi altri 20/25 minuti senza carta d’alluminio.

Et voilà.. ecco a voi una crostata morbida e golosa da gustare con un succo di frutta per fare colazione o merenda. (o un’altra bevanda ovviamente)

21743420_2373248486232910_2373414523009720512_o

Vi piace la mia ricetta? avete mai fatto una crostata? se si mandatemi le vostre foto e commentate il post .. baci e alla prossima!

I miei link utili dove potete contattarmi e inviami le foto delle vostre torte
cliccate qui —-> facebook   o instagram 

 

 

Primavera in arrivo, si gioca con i colori

Hello Everybody!

Oggi nuovo post, parliamo di rossetti e i colori che adoro per la stagione che sta arrivando.

Sono in arrivo le giornate calde e soleggiate, ed io in questi giorni amo abbandonare i colori scuri per le labbra e preferisco indossare colori più accessi e chiari.

Vi mostro quattro foto dei colori che per me, e per la mia tonalità di pelle sono il top per questo periodo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Adoro questi colori e cerco di variare sempre in base anche al trucco occhi e all’occasione.

Il colore  che preferisco di più è il rosa ciclamino, la tinta labbra di Wjcon la n.02, che ho stra-usato anche in inverno. E’ un rosa quasi nude che amo indossare sia con un makeup occhi importante che con un look total nude.

Le due tinte labbra di aliexpress le ho prese tanto tempo fa e me ne sono letteralmente innamorata. Non le indosso sempre anche perchè subito dopo le mie labbra si screpolano e si seccano, ma quando le indosso non posso non adorarle. Restano la tutto il tempo sia che mangio o che bevo o parlo.

Altro colore che adoro è il pesca. Bisogna stare attente però a trovare la tonalità giusta che stia con il nostro sottotono, infatti ho provato vari tipi di pesca finchè non ho trovato questo che amo. Diciamo che è un pesca quasi mattone/arancio. Infatti un pesca troppo chiaro cozzerebbe un pò con il mio tono di pelle. Avendo la carnagione tipica mediterranea,riesco a indossare meglio i colori più scuri.

Voi che colori indossate durante la stagione primaverile/estiva? fatemelo sapere con un commentino! 😉

baci alla prossima.